top of page

NUOVO ALBUM E TOUR PER I DAMNED. SABATO 11 MARZO LA DATA ITALIANA

Una stanza buia, una porta spalancata in fondo da cui penetra una luce verde e una figura umana che si staglia proiettando la propria ombra verso l’osservatore.

Questa è l’immagine che cattura la mia attenzione nel 2018 mentre gironzolo nel mio negozio di dischi di fiducia. The Damned e Evil Spirits sono rispettivamente la band e il titolo dell’album in questione: così chiedo al proprietario: “Ma non saranno mica quei Damned?” e lui mi risponde che sì, sono loro. C’è un gruppo punk ancora in attività? La maggior parte delle band punk - quelle vere del 1976 e 1977 - ha realizzato un album o due (e nel secondo caso il seguito è quasi sempre non all’altezza). I Damned sono il primo gruppo inglese ad aver pubblicato un singolo, New Rose, un album, Damned Damned Damned e a essere stati in tour negli Stati Uniti. Ovviamente acquisto il disco che è stato realizzato grazie al crowdfunding e che vede la collaborazione di Tony Visconti, storico produttore di David Bowie. Non è punk! Le sonorità sono un misto tra garage rock e alternative anni ‘80. Da qui ad acquistare tutta la discografia dei Damned, peraltro non molto corposa, il passo è piuttosto breve.

Evil Spirits consegue peraltro i migliori piazzamenti nelle charts della storia della band. Sono seguiti un EP contenente una canzone psichedelica intitolata Keep ’em Alive che parla dell’importanza di salvare le api per l’ecosistema e poi un album (e video) A Night of a Thousand Vampires; quest’ultimo immortala un concerto tenuto a Londra a fine 2019 per promuovere l’allora appena uscito greatest hits Black is the Night. L’amore per il genere horror della band emerge nella sua pienezza in questo show in cui il cantante Vanian (nome d’arte scelto come contrazione di Transilvanian) arriva sul palco all’interno di una bara e finisce per tornarci al termine truccato da Nosferatu. In mezzo a corpi di ballo vampireschi, acrobati, nani e giocolieri tanta ottima musica suonata alla grande.

E così il proprietario di un negozio di dischi, che per definizione è un appassionato e profondo conoscitore di musica, può più dell’algoritmo delle piattaforme di vendita online che magari ti vendono un prodotto a un prezzo più economico e recapitandotelo a casa. Evviva i negozi di dischi indipendenti, evviva i Damned che sabato 11 marzo saranno all’Alcatraz di Milano per l’unica data italiana del loro tour europeo in cui celebreranno il quarto disco, il Black Album, e che a fine aprile pubblicheranno il loro nuovo lavoro Darkadelic già anticipato dal singolo The Invisible Man.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commenti


bottom of page